Website Security Test

Corso QGis base – completo e gratuito



Cosa è Qgis?

QGis serve per creare, modificare, visualizzare, analizzare e pubblicare le informazioni geospaziali e può essere installato su Windows, Mac e Linux.

QGIS (Quantum GIS) è un'applicazione desktop che ricorda molto i noti software come Autocad, ArcMap e perfino Photoshop o Illustrator, con la particolarità di essere open source. OpenSource significa che ognuno di noi può personalizzarlo, anche se questo non è un motivo per sceglierlo, visto che non siamo sviluppatori, dobbiamo prendere questa caratteristica per attribuirla a quel gruppo di software preferiti dagli sviluppatori veri e propri.

Questo porta diversi benefici: dai più comodi, come caricare uno svariato numero di mappe di base, ai più “nicchiosi”, come fare legende tramite le parole presenti in un testo. (ad esempio, se c’è “Via” colora la strada di rosso, se c’è “Piazza” di blu). Avremo delle interfacce sempre più comode e la traduzione nella nostra ed in altre lingue, per essere più internazionali.

Panoramica delle funzioni

Uno dei punti forti di QGis è che ti permette di caricare molti tipi di dati. Infatti oltre agli shapefile, possiamo tranquillamente caricare i KML di Google, i DXF di Autocad, i file TAB di MapInfo e naturalmente i mitici file geoJson che stanno invadendo il web.

I dati caricati vengono divisi in layer, o in gruppi, e la resa grafica è molto elastica per adattarsi ad ogni esigenza, ecco l’analogia ai famosi software di grafica. Alle gradazioni di colori e le mille icone per i punti, adesso è possibile creare facilmente effetti neon, sfumature e ombre, anche se la particolarità, quasi unica, è quella di fare un 2.5D o, meglio, planivolumentrico.

Oltre alla grafica, c’è una fornita serie di strumenti per la gestione dei dati. QGis è noto e apprezzato proprio perché segue tutti i canoni della gestione dei dati, propri dei GIS. Proprio per la sua natura open source, in questo caso QGis risulta essere molto focalizzato sulla gestione delle famose tabelle legate alle geometrie, tanto che potrebbe essere strutturato un corso intero solo su queste.

Dubbi sulla stampa di tavole ad hoc? Nessun problema, credetemi. Con QGis si possono creare delle tavole creative complete di tutti quegli elementi come legenda, testi, immagini, tabelle forme e colori.

Introduzione al corso

QGis è un software GIS molto completo con funzionalità pronte subito e caratteristiche anche molto avanzate. Una serie di video lezioni ti mostreranno come muoverti al primo avvio e come affrontare le problematiche più comuni.

Potete usare queste esercitazioni per apprendere gradualmente l’uso del software, come in un corso di autoistruzione. Tuttavia, ciascuna sezione è del tutto indipendente dalle altre, perciò chi già conosce QGIS è libero di scegliere dall’elenco gli argomenti.

QGis non è solo un software professionale

Per quanto possiamo essere affezionati a QGis, dobbiamo riconoscere che non è un software che tutti riescono ad utilizzare subito con facilità. Questi tutorial possono supportare l’utilizzo, anche per i neofiti ... anche per fare mappe semplici.

Potrebbe capitarci di fare una presentazione e evidenziare dei punti su una mappa. Con la base di OpenStreetMap e qualche linea e poligono, possiamo facilmente esprimere la nostra idea o il nostro percorso.

Dobbiamo programmare un percorso di rilevamento? Con QGis la gestione dei punti di controllo, graficamente e a livello di attributi, risulta molto immediata, perché è quello che questo software sa fare bene.

Creare una mappa di concentrazione o di qualità di una città oppure prendere il piano del comune ed evidenziare alcune aree rispetto ad altre? Una parte del tutorial è proprio dedicata a queste famose QUERY, che il nome spaventa un po’, ma seguendo qualche passaggio di questi video, ne diventerete i padroni.

Come faccio a pubblicare una mappa web? Se ti dicessi che bastano solo 3 o 4 click, mi crederesti?

I video


In questi tutorial troverete:

  1. video 1 - introduzione
    1. i menù principali 0:02:34
    2. paragone con software di grafica 0:03:25
    3. i plugin 0:04:15
    4. vari zoom 0:05:03
    5. caricamento dei dati 0:05:45
    6. selezione elementi geometrici 0:09:29
    7. la tabella attributi 0:10:25
    8. le proprietà del layer 0:12:07
    9. i segnalibri geografici 0:14:06
    10. la prima query 0:15:17
    11. lo stile e i colori 0:18:24
    12. sistemi di riferimento 0:20:17
    13. mappa di base OpenStreetMap 0:21:0
  2. video 2 - selezione e composer
    1. una mappa tematica 0:01:01
    2. tabella e selezione 0:02:04
    3. la prima query 0:04:04
    4. la stringa SQL 0:08:36
    5. esporta selezione 0:12:36
    6. filtrare il layer 0:14:30
    7. la stampa e il composer 0:17:09
  3. video 3 - geoprocessing
    1. riprendiamo lo stile 0:02:21
    2. i tools di geoprocessing 0:02:50
    3. selezione per posizione 0:04:28
    4. buffer 0:08:21
    5. dissolve 0:15:11
    6. gestione tabella 0:21:06
    7. intersect 0:25:57
  4. video 4 - OpenStreetMap e gli stile
  5. video 5 - MMQgis e QGis2web
  6. video 6 - editing punti, linee e poligoni
add
3 voti

QGIS composer

guida per scoprire tutti i trucchi per creare stampe professionali

add
8 voti

i dati in PostGIS

Meglio noto come Geodatabase, questo tutorial ti permette di gestire i dati in modo adeguato

add
1 voto

Javascript per mappe

Da QGis alla mappa web. Ci sono già dei tutorial, ma c'è sempre qualcosa di nuovo!

Scegli il corso e vota