City Planner e Geospatial Revolution


Parlare di tecnologia libera, opendata, reti e geografia sul web è la mia professione. Non sono nato col tablet in mano, ma ero pronto nel momento in cui la Geospatial Revolution è iniziata.
Conoscete QGis? Scopriamolo insieme!


  • Urban Planner
  • esperto GIS open source
  • sviluppatore web
  • mappatore di alberi


Se sei di Milano e vuoi scoprire questo mondo di mappe e di città, visita il sito gistonic-milano.1hi.it


Web & DMBS

... non solo mapping

Usare Linux come strumento di lavoro è l'opzione più adatta per ottenere ciò che vuoi

GIS

Mappe tematiche

Come responsabile di progetti con componenti GIS vedo nei dati il valore per le decisioni

Urban planning

urban explorer

Guardare gli elementi urbani, osservare e capire cosa funziona ... trovare una soluzione per il resto


Un City planner a cui piace QGis?

Accedere ad internet in modo completo e ovunque, capacità di calcolo nelle proprie tasche superiore alle più comuni necessità, non ha solo trasformato il modo in cui viviamo le nostre città. Collezionare dati, archiviare, analizzare, gestire e condividere informazioni sono le azioni che sognavano gli urbanisti da almeno un secolo. Nel 1989 l’informatico, nonché game designer Will Wright, propose il primo gioco per PC, SimCity. Difficilmente nel corso dei miei studi si accennava di questo “gioco”, ma in ogni laboratorio, ciò che la pratica faceva intuire, che questo era semplicemente il metodo per Governare il territorio. Il metodo educativo della serie Geospatial Revolution, traduce, qualche anno dopo, in esempi concreti dove i GIS (o Sistemi informativi territoriali) vengono applicati in tutti i campi: pianificazione territoriale, geologia, architettura, agricultura, campo forestale, azioni militari, archeologia, organizzazioni umanitarie.

… e come Citymapper?

Se provi a pensare di essere fermo in un luogo qualsiasi e di guardarti intorno. Se ti viene in mente di dare un valore qualitativo e quantitativo a quello che riesci a vedere dal quel punto, forse ti stai avvicinando all’idea che ogni luogo può essere “disegnato” in modo multi-dimensionale. L’elenco delle informazioni attribuibili ad una semplice panchina possono essere molte: caratteristiche fisiche, panoramica visibile, possibilità di avere servizi nei dintorni, diffusione di quell’oggetto nell’area …

Ognuno di noi può diventare un sensore e raccogliere i dati in mobilità, con questi fantastici oggetti che teniamo in tasca, che non servono solo per vedere Facebook. Quando si scatta una foto con Instagram, spesso, senza accorgersene, si registrano le coordinate geografiche e la raccolta di tutte questi dati, è un tema, che sta emergendo in tutte le città metropolitane. Ci sono altre App che, seppur non professionali, usate nel modo giusto, lo possono diventare:


Generic placeholder image

OruxMap

Map viewer, track logger. You can use OruxMaps for your outdoor activities (running, treking, mountain bike, paragliding, flying, nautic sports,….)


Generic placeholder image

Citymapper

è la migliore app per il trasporto pubblico a Milano, Roma e altre principali città del mondo.